San Marino: lo stato attuale dello sviluppo digitale e le proposte politiche

screen-shot-2016-11-03-at-10-26-00

Negli scorsi giorni ho voluto realizzare un’infografica per Mr. APPs (qui l’articolo originale) dove ho voluto mettere in risalto lo stato attuale dello sviluppo digitale a San Marino e le proposte di chi è in gara per le elezioni del 20 novembre prossimo.

Come fonte di dati, oltre ai programmi elettorali disponibili online, ho consultato alcuni dati provenienti dal Consiglio d’Europa, dai dati di Akamai, da alcuni articoli di giornale e li ho voluti confrontare con quelli della nostra Repubblica.

Alcuni dati sulla situazione attuale:

  • Tutta la popolazione è coperta da connettività Internet DSL di base. Gravi invece le mancanze sulle reti superveloci: le frequenze 4G non sono state ancora assegnate, i cellulari funzionano a singhiozzo in Repubblica e la fibra ottica è in fase di stesura, con un primo test che verrà effettuato il prossimo 20 novembre.
  • San Marino è terzultima in Europa per velocità di connessione, con una media di 6,9 Mbps. Dietro a noi solo Albania e Montenegro e in testa Norvegia (21,3), Svezia (20,6) e Svizzera (18,6).
  • Il 69% dei cittadini utilizza Internet. Di questi, il 68% ha acquistato almeno un bene o servizio tramite Internet, il 27% ha utilizzato i servizi web della Pubblica Amministrazione e l’11% ha inviato almeno un documento alla P.A.
  • Il 15% delle aziende vende beni o servizi tramite Internet.

Gli ultimi provvedimenti adottati in merito:

  • Inizio stesura rete in fibra ottica FTTH (Fiber-To-The-Home)
  • Studio delle criticità della rete mobile e individuazione dei siti ottimali per l’installazione di antenne
  • Creazione e nomina della Agenzia per lo Sviluppo Digitale e affidamento dei lavori dell’Agenda Digitale
  • Legge e-Commerce e logo “E-Commerce San Marino”; legge contro i reati informatici
  • Avvio Incubatore del Parco Scientifico Tecnologico RSM-ITA; incentivi per le startup ad alta tecnologia
  • Nascita associazioni di categoria del settore informatico

Ogni programma politico, invece, contiene alcuni punti degni di nota. La lista non è esaustiva e i testi completi sono disponibili nell’infografica.

  • Tra le proposte di Adesso.sm troviamo il completamento della rete in fibra ottica e della rete mobile entro fine 2017, l’attrazione in Repubblica di aziende di archiviazione dati, il progetto Smart City, l’incentivazione di startup ad alta tecnologia, un’informatizzazione completa della P.A. e il potenziamento degli strumenti informatici in mano alla sanità e alla magistratura.
  • Le reti (fibra, mobile e wi-fi) sono al centro anche del programma di San Marino Prima di Tutto, che comprende anche i lavori dell’ASDI, la digitalizzazione della P.A. e delle procedure, il completamento del PST, la promozione turistica online, il rinnovamento digitale della scuola e l’aumento di servizi informatici nella sanità.
  • Tante proposte su tanti settori anche da Democrazia in Movimento tra le quali, oltre alle reti in fibra e WiFi, troviamo la sanità, l’istruzione, il lavoro, le giunte di castello, gli investimenti sulle imprese del futuro, la semplificazione normativa e fiscale come attrattiva per le nuove imprese, aste online per gli appalti e voto in aula e alle urne digitale.
  • Lista delle Persone Libere propone la risoluzione del problema della ricezione dei cellulari in 100 giorni, il completamento della fibra ottica, liberalizzazione del settore delle TLC, digitalizzazione e sburocratizzazione della P.A., appalti e costi trasparenti, ufficio del lavoro online, SM come laboratorio sperimentale.
  • Per Rinascita Democratica Sammarinese, lo svolgimento online dei referendum il 25 marzo di ogni anno, la creazione di un progetto strategico sulle TLC e l’informatizzazione della forza lavoro tramite il CFP.

Trovate l’infografica completa dopo il salto.

Read more…